PASSIONE 58 70, il mondo A112 Abarth a livello professionale: ricambi, compravendite, motori, restauri e consulenze.

08/03/16 – Quotazioni in rialzo

Nel numero di marzo 2016 Ruoteclassiche ha aggiornato, rivedendole al rialzo, le quotazioni correnti delle prime tre serie delle A112 Abarth. Questo scatto in alto riconosce finalmente le tensioni che da mesi agitano le trattative per le A112 più anziane e ricercate e le rende più allineate con i reali valori riscontrati sul mercato.

A sua volta Passione 58 70 ha colto l’occasione per rivedere alcune delle proprie quotazioni medie, in base alla quotidiana esperienza diretta. Gli aggiornamenti sono riportati dettagliatamente in  QUESTA PAGINA.
Riguardo alle più recenti tendenze, notiamo un interesse sempre maggiore verso le prima serie, che stanno vivendo un momento d’oro, ricercate in qualunque stato d’uso e a prezzi sempre in crescita. Anche per le seconda serie vi è una buona vivacità, anche se a volte si notano richieste di prezzi immotivatamente elevati e senza riscontro nella qualità degli esemplari. Abbiamo ampiamente differenziato le quotazioni delle prime due serie, seguendo la realtà del mercato. La terza serie è sempre molto ricercata, specie nelle versioni “sportive” rosso corsa e verde pampa, vi è relativamente meno interesse per le “eleganti” monocromatiche.

Ruoteclassiche, a nostro parere erroneamente, accomuna in un’unica quotazione le 70HP 4 marce nelle due serie. In realtà la terza serie ha una domanda molto forte, essendo da molti considerata “la” A112 Abarth per eccellenza. Al contrario, dopo un periodo di ritrovato interesse, la quarta serie vede quotazioni depresse, scarsa domanda e esemplari in vendita senza particolari pregi. Un momento difficile per questa bella serie.

Le quinta e sesta serie sono sempre le regine del mercato, quanto a numero di esemplari in vendita. Ciò impedisce la crescita delle quotazioni, complici anche le condizioni precarie di molti degli esemplari in vendita. Come per la quarta, anche la settima serie vive un momento difficile rispetto al recente passato. Difficoltà e costi di un corretto restauro scoraggiano molti, a fronte di esemplari in vendita spesso in condizioni non eccelse.
Gli esemplari da competizione, ristretto mercato di nicchia, vivono un momento molto statico, anche a causa di richieste spesso non in linea con reale valore dell’esemplare.

Occorre ribadire ancora una volta che si tratta di valutazioni in condizioni “medie” come descritte nella nostra pagina a ciò dedicata. In realtà sul mercato si incontrano esemplari eccellenti a fianco di vetture da restaurare completamente. La differenza di valore tra due casi estremi, magari poco evidenziabile a un esame sommario, può essere anche di 10.000 euro. Occorre fare molta attenzione.