PASSIONE 58 70, il mondo A112 Abarth a livello professionale: ricambi, compravendite, motori, restauri e consulenze.

Le nostre immagini da protagonisti nel mitico Campionato A112 Abarth.

Fu Cesare Fiorio, all’epoca responsabile del reparto corse Lancia, a crederci per primo, a volere a tutti i costi un campionato monomarca del Gruppo Fiat inserito nell’ambito del Campionato Italiano Rally Internazionali. Obiettivo? Scoprire nuovi e giovani talenti! Era il 1977.

Con questa formula moltissimi giovani piloti riuscirono a mettersi in luce grazie all’utilitaria etichettata con lo scorpione. I criteri del successo? Uno solo! Il regolamento. Una formula basata su bassi costi di partecipazione, premi in denaro interessanti, prospettive di carriera, gare inserite nel contesto del Campionato Italiano Rally Internazionali e, non ultima, la possibilità di confrontarsi ad armi pari perché le vetture venivano allestite obbligatoriamente con uno speciale kit-gara rigorosamente fornito dalla Lancia.

In definitiva, questo campionato chiamato ufficialmente Campionato A112 Abarth 70 HP, è stato per molti partecipanti un ottimo biglietto da visita e un eccellente trampolino di lancio.

Noi di Passione 58 70 siamo stati tra i tanti interpreti di questo campionato monomarca: il più famoso, il più difficile, il più lungo, il più combattuto, il più bello e quello con più partecipanti della storia del rallysmo europeo. Oltre 1.350 tra piloti e navigatori si sono dati battaglia per otto edizioni (dal 1977 al 1984) sulle strade dei più famosi e impegnativi rally italiani e, molti di loro, hanno in seguito confermato le loro gesta velocistiche ai più alti livelli competitivi nazionali ed internazionali.